Perché alcuni quadri valgono così tanto?

Amazon Prime

Notte stellata, Vincent van Gogh

Sparse nel mondo, e spesso nelle mani di pochi collezionisti, ci sono opere d’arte il cui valore è praticamente inestimabile. Molti quadri, ad esempio quelli di Picasso, presentano delle quotazioni di mercato che sono da capogiro anche perché tendono a rivalutarsi anno su anno. Ma detto questo, perché alcuni quadri valgono così tanto? Ebbene, per chi non fa parte dei cosiddetti addetti ai lavori, è spesso difficile capire perché un quadro possa valere decine di milioni di euro.

I quadri che valgono tanto, da Pablo Picasso a van Gogh 

Ad esempio, al pari di Pablo Picasso, perché i quadri di Vincent van Gogh valgono così tanto? Non a caso il valore delle opere del pittore olandese supera quello di tutti i maestri dell’antichità. E ciò nonostante non sapesse un granché disegnare e nemmeno dipingere. Il segreto delle sue opere sta infatti nel fatto che, a differenza dei pittori contemporanei, Vincent van Gogh ha avuto la capacità, che non è di tutti, di far coincidere l’arte con la vita. Ragion per cui ogni sua opera non è semplicemente un quadro, ma un vero e proprio grido che si imprime sulla tela.

I quadri che valgono tanto, gli artisti dalle opere milionarie

Tra gli artisti le cui opere pittoriche sono state vendute spesso per decine di milioni di dollari spiccano, oltre a Pablo Picasso, ed a Vincent van Gogh, pure Jackson Pollock, Willem de Kooning, Gustav Klimt, Pierre-Auguste Renoir, Pieter Paul Rubens, Francis Bacon. Ed ancora Jasper Johns, Claude Monet, Paul Cézanne, Mark Rothko ed Andy Warhol.

I quadri dal valore inestimabile, il caso della Gioconda o Monna Lisa

Se per gli artisti sopra indicati le opere hanno comunque un valore, anche se questo può sembrare oggettivamente esagerato, ci sono quadri che non hanno prezzo anche perché sono molto antichi e sono di proprietà diretta da parte dei più importanti musei di tutto il mondo.

E’ il caso, ad esempio, del valore inestimabile riconosciuto di un dipinto a olio su tavola di pioppo di Leonardo da Vinci che è databile al 1503-1506 circa, e che viene conservato nel Museo del Louvre di Parigi. Ci riferiamo, nello specifico, a ‘La Gioconda’ di Leonardo da Vinci che, già nel 1962, solo per assicurarlo a seguito di un tour dell’opera negli Stati Uniti, vennero chiesti 100 milioni di dollari, ovverosia considerando l’inflazione circa 670 milioni di dollari rapportati ad oggi.

Potrebbero interessarti anche

Quali sono le opere d’arte più costose al mo... Quali sono le opere d'arte più costose al mondo? E perché valgono così tanto? Ebbene, il valore dell'opera d'arte dipende da tanti fattori, e tra ...
Come si valuta un’opera d’arte? Chi possiede pitture, sculture, ma anche disegni e/o fotografie, periodicamente è interessato a conoscere quello che è il valore delle opere. Si s...